News

Dal rapporto integrato sul mercato del lavoro: L'occupazione cresce in valori quantitativi ma non in qualità

pubblicato nella categoria 2017 il

Il primo rapporto integrato sul mercato del lavoro pubblicato l'11 dicembre illustra una situazione a luci e ombre

Taranto, Italia: quando i diritti sono in deroga

pubblicato nella categoria Non categorizzato il

Questo contributo è stato scritto da Alessandro Leogrande, acuto giornalista, scrittore finissimo, intellettuale e grande amico, che ci ha lasciati il 26 novembre 2017, per il nostro primo Rapporto Sullo Stato dei Diritti in Italia, nell'ottobre 2014

Dal sociale al penale: le spropositate condanne per occupazione ad Asti.

pubblicato nella categoria 2017 il

Nel 2010 ad Asti alcune famiglie, prevalentemente di migranti e in una situazione di povertà ed emergenza abitativa, riuscivano a trovare alloggio solo grazie all’occupazione, con l’aiuto di associazioni e volontari, dell’ex Mutua ASL, uno stabile inutilizzato da diversi anni.. Il 29 novembre 22 persone di queste famiglie, associazioni e volontari, sono state condannate a pene che variano da 1 anno e 2 mesi a oltre 2 anni, e a un risarcimento di circa 18 mila euro

Mobilitazioni e turbolenze nella scuola Italiana: la Mobilitazione nazionale del 24 novembre dell'Università, il degrado dell'Edilizia Scolastica e il caso mediatico del liceo Virgilio a Roma

pubblicato nella categoria 2017 il

La difficile condizione della scuola italiana tra tagli ai finanziamenti e campagne mediatiche scandalistiche

Il secondo Programma di Azione sulla disabilità

pubblicato nella categoria 2017 il

Il 2 ottobre, il Governo ha approvato il secondo Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità 2014-2016. Tale approvazione è giunta pochi giorni dopo la registrazione alla Corte dei Conti, in data 8 settembre 2017, del Decreto ministeriale di ricostituzione dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità. Bisogna, tuttavia, ricordare come delle 127 azioni previste dal precedente Programma Biennale, pochissime sono state quelle su cui si è potuto lavorare e ancor meno quelle portate a termine, evidenziando come, in assenza di misure concrete per la sua realizzazione, anche il nuovo “Piano d’azione per la disabilità”, rischi di tradursi nell’ennesima dichiarazione d’intenti e diritti destinati a restare, in gran parte, solo sulla carta.