News

Istruzione e mobilità sociale: Il rapporto sugli sbocchi professionali degli ITS

pubblicato nella categoria 2018 il

L'82,5% dei diplomati negli Istituti Tecnici Superiori ha trovato un'occupazione entro un anno dal diploma

RIDERS E LAVORATORI DIGITALI SI MOBILITANO PER RIVENDICARE DIRITTI E DIGNITA' SUL LAVORO

pubblicato nella categoria 2018 il

I lavoratori della GIG economy si stanno organizzando per rivendicare e promuovere i propri diritti

MEMORANDUM DI LEGISLATURA: Raccomandazioni sullo stato dei diritti in Italia

pubblicato nella categoria 2018 il

È online il Memorandum di Legislatura, il rapporto con le nostre osservazioni e raccomandazioni per il prossimo Parlamento.

IL 4 Aprile a Roma la relazione finale dei cinque anni di attività della Commissione diritti umani del Senato

pubblicato nella categoria 2018 il

In occasione della presentazione finale delle attività della Commissione per la Tutela e Promozione dei Diritti Umani del Senato proponiamo i collegamenti ad alcuni dei principali dossier realizzati nel corso di questi anni relativi a CIE-CPR, 41Bis e Strategia di inclusione Rom Sinti e Caminanti

ISTRUZIONE E MOBILITA' SOCIALE: 50 mila iscritti al concorso per docenti abilitati all'insegnamento nelle scuole medie

pubblicato nella categoria 2018 il

Quasi 50 mila insegnanti hanno fatto domanda di partecipazione al concorso indetto con DG n.85 del 1° febbraio 2018 per docenti abilitati delle scuole medie e superiori. Da una prima analisi dei dati, il numero maggiore di richieste è stato presentato al Sud (23.476), seguito dal Nord (17.036) e dal Centro (9.389). Il bando di concorso rientra tra quelli previsti da uno degli otto decreti attuativi della Legge 107 del 2015 che ha disegnato un nuovo modello di reclutamento per i docenti con percorsi definiti e tempi certi per il ruolo. Seguiranno il bando per docenti iscritti nelle graduatorie di istituto non abilitati ma con almeno tre anni di servizio e quello per i neo-laureati. Il Ministro uscente dell’Istruzioneha dichiarato: “andiamo avanti per poter far iniziare il prossimo anno scolastico in modo normale e tranquillo”.