dis-ABILITY RAID

dis-ABILITY RAID Un “viaggio” ideale di sensibilizzazione

dis-ABILITY RAID nasce da una idea di Stefano Selem e Letizia Mazzotta: coniugare le reciproche esperienze e dare vita ad una iniziativa per i disabili in cui siano gli stessi disabili i principali sensibilizzatori della società civile.

La passione e la dedizione al mondo della formazione nella guida sicura dei veicoli ad elevata mobilità di Stefano Selem e l’impegno nel mondo del volontariato e della solidarietà di Letizia Mazzotta hanno quindi trovato il trade union: far partire un raid per i disabili, individuando prima in DISABILITY, poi in “dis”- ABILITY” il nome del raid, utilizzando veicoli ad elevata mobilità.

Il punto di partenza è molto semplice: la vettura ad elevata mobilità (il SUV o il Fuoristrada) affronta le insidie e le asperità di ogni fondo stradale, sia preparato che naturale, per portare a destinazione conducente ed occupanti…. il dis-ABILITY RAID per la sua prima edizione fa sua questa funzione e la rende “mission”: sensibilizzare la società sulle diverse necessità di chi è portatore di handicap, in un ideale viaggio per l’Italia individuando, di volta in volta, una specifica destinazione.

academy4x4 – Scuola Nazionale Guida Sicura Fuoristrada è la realtà che organizzativamente seguirà il raid e ne curerà ogni aspetto tecnico, logistico ed , dalla formazione dei “drivers” all’individuazione dei tracciati, mentre FCA è la fornitrice ufficiale dei veicoli del raid.

Per la prima edizione saranno disabili paraplegici, arto amputati ed affetti da amelia arti inferiori i protagonisti del raid, l’intenzione per le prossime edizioni è quella di dedicarsi ogni anno ad una differente disabilità, con le stesse finalità di base.

Il dis-ABILITY RAID quindi è – e vuole essere –un viaggio reale ed ideale di sensibilizzazione in cui quattro equipaggi disabili, guidati dal “caporaid”, anch’esso disabile affronteranno le difficoltà della guida off road, si cimenteranno in prove sportive e saranno i protagonisti e portatori di un messaggio forte di sbarrieramento e vittoria sugli ostacoli materiale e mentali che ogni giorno devono affrontare.

Il progetto vede una prima fase in cui i disabili affronteranno un corso di guida in sicurezza su strada e fuori dai percorsi asfaltati, alla guida dei veicoli a trazione integrali messi a disposizione del “raid” da FCA, successivamente il raid vedrà una parte istituzionale a Villa Rosa – Pergine di Trento, al fianco della Provincia Autonoma di Trento con il Dipartimento Salute e Solidarietà Sociale che, assieme all’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari ed all’Università di Trento, presenteranno il progetto “Ausilia” e le iniziative ed i progetti rivolti al mondo della diversa abilità. Al termine prenderà il via il raid che, in due giornate (domenica e lunedì) vedrà gli equipaggi del dis-ABILITY RAID percorrere strade asfaltate e tratti off road fra Trento, il Lago di Garda e la Valtrompia, per concludersi a Gardone Valtrompia, nella sede di Beretta, con la cena curata da Chef Cracco.

LE FASI DEL RAID

FASE 1. – CORSO DI GUIDA SICURA PER DISABILI

Venerdì 29 settembre a partire dalle ore 16.30 Realizzato presumibilmente il venerdì antecedente il dis-ABILITY RAID, specificatamente predisposto per i drivers disabili ed in rapporto e funzione delle vetture in uso durante il raid. Nello specifico il corso s- assolutamente gratuito - sarà finalizzato alle seguenti manovre/esercizi:

  • corretta posizione di guida;
  • confidenza con i principali comandi del veicolo;
  • individuazione e studio delle traiettorie e dei comportamenti sovra e sottosterzanti in funzione dello schema di trazione e del terreno;
  • manovra di sicurezza in salita ed in discesa;
  • ripartenza in salita e discesa su fondi asfaltati e naturali;
  • tecniche di superamento di ostacoli naturali in funzione delle caratteristiche del veicolo;
  • frenata d’emergenza;
  • stazionamento in sicurezza. Antecedentemente o successivamente al corso sarà possibile effettuare una visita guidata al Bosco Arte di Stenico, appositamente attrezzato per la visita di portatori di diversa abilità.

FASE 2. Primo giorno del dis-ABILITY RAID

Domenica 1 ottobre 2017 Successivamente alla presentazione stampa del “DISABILITY DAY” in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, l’Università di Trento, l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, partenza delle vetture su strada di ordinaria comunicazione, per il Monte Bondone. Pranzo in quota Prosecuzione su terreni naturali (sterrati) per discendere nuovamente a Trento.

FASE 3. Secondo giorno del dis-ABILITY RAID

Lunedì 2 ottobre. Partenza per il lago di Garda, percorrendo strade di ordinaria comunicazione e sterrati sino a Riva del Garda, con sosta tecnica al Lago di Cavedine. Successiva percorrenza della “Gardesana” ed arrivo a Lonato, presso struttura ove si terrà il pranzo ed una prova di tir sportiva riservata ai disabili. Prosecuzione per Gardone Valtrompia, arrivo presso gli stabilimenti Beretta e dimostrazioni di abilità di guida dei disabili (percorso ad ostacoli simulati – birilli – con manovre e traiettorie). Illustrazione dei progetti e delle mete future del dis-ABILITY RAID, dei corsi delle iniziative specifiche per disabili da parte di academy4x4.

L’iniziativa si concluderà con una cena di gala a cura dello Chef Carlo Cracco, sempre presso le strutture messe a disposizione da “Beretta in loc. Gardone Valtrompia.

Articolo postato nella categoria 2017