News-2018

I dati sulla popolazione detenuta: La metà deve scontare condanne inferiori a 5 anni

pubblicato nella categoria 2018 il

Il 53% dei detenuti ha commesso reati relativi alle leggi sugli stupefacenti. Un detenuto su cinque ha una pena residua inferiore ai dodici mesi. La mancata riforma dell'ordinamento penitenziario colpisce soprattutto chi deve scontare pene residue inferiori ai due anni e aggrava le criticità connesse all'affollamento carcerario.

Le ONG scrivono a Prefetti e Presidenti delle Commissioni per il riconoscimento del Diritto D'Asilo

pubblicato nella categoria 2018 il

AI SIGG.RI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI SIGG. COMMISSARI DEL GOVERNO DELLE PROVINCE AUTONOME TRENTO E BOLZANO AL SIG.PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA AOSTA AL SIGNOR PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE NAZIONALE PER IL DIRITTO D’ASILO AI PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI E SEZIONI TERRITORIALI PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE E p.c. AL SIG. CAPO DI GABINETTO AL SIG.CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA AL SIG. CAPO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA’ CIVILI E L’IMMIGRAZIONE AL SIG. CAPO DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DEL PERSONALE DELL’AMMINISTRAZIONE CIVILE E PER LE RISORSE STRUMENTALI E FINANZIARIE AI SIGG.RI QUESTORI

Diritto allo studio: i risultati dei Test Invalsi

pubblicato nella categoria 2018 il

Invalsi ha pubblicato il rapporto sui risultati delle prove effettuate tra aprile e maggio. Dal rapporto emerge che i livelli di apprendimento e la preparazione degli studenti è molto diversificata a seconda dell’area geografica di appartenenza: nel nord si sono ottenuti risultati migliori sia alla media italiana che a quella OCSE; il centro è in linea con la media nazionale, ma con risultati più bassi della media OCSE; il sud e le isole presentano risultati inferiori a entrambe le medie di riferimento. Questo evidenzia un sistema scolastico ancora molto composito e diversificato.

Diritto allo studio: I primi passi contrastati del Governo del "cambiamento"

pubblicato nella categoria 2018 il

le decisioni del Governo sul blocco degli interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici e sul "salvataggio" degli insegnanti elementari non laureati suscitano perplessità e conflitti

Diritto alla salute: La presa di posizione dell'Ordine dei Medici di Torino sulle questioni riguardanti i migranti in Europa

pubblicato nella categoria 2018 il

Dura e puntuale la presa di posizione dell?ordine dei medici di Torino in relazione agli orientamenti politici emergenti in tema di migrazioni e diritto d'asilo del nuovo governo italiano